Sesso al tempo del nuovo coronavirus: qual è il rischio di infettarsi?

Tra le strategie di controllo per limitare e contenere la diffusione del nuovo coronavirus c'è quella del distanziamento sociale, ovvero mantenere una distanza gli uni dagli altri di almeno un metro. Il nuovo coronavirus, infatti, si trasmette principalmente con le ormai famose droplets, le goccioline di saliva infette che, starnutendo, tossendo e parlando, possono raggiungere chiunque si trovi nelle vicinanze. Tuttavia, con l'allentamento delle restrizioni, ci si può porre una domanda: i rapporti sessuali sono sicuri? È sicuro baciarsi? Qual è il rischio di essere contagiati e ammalarsi? Ecco cosa sappiamo sulla relazione tra sesso e il nuovo coronavirus.

Come si trasmette il nuovo coronavirus?
Covid-19 è una malattia respiratoria, che si trasmette principalmente con le goccioline di saliva infette. Per questo motivo, è molto difficile durante un rapporto sessuale non entrare in contatto con queste goccioline, attraverso per esempio il bacio che può facilmente trasmettere il virus da una persona all'altra. Sempre più studi scientifici, inoltre, dimostrano che il virus può trovarsi anche nelle feci ed è quindi meglio evitare il sesso oro-anale. Un recente studio pubblicato su Jama, infine, suggerisce che il coronavirus riesce a persistere non solo nei testicoli, ma anche nello sperma di alcuni pazienti affetti dalla Covid-19, anche se non è ancora chiaro se possa effettivamente essere contagioso e trasmesso per via sessuale.

Qual è il rischio di essere contagiati?
Durante la pandemia del nuovo coronavirus, come consigliano gli esperti, i rapporti sessuali occasionali sono da evitare. In questa fase, infatti, bisognerebbe limitare i contatti stretti al di fuori del nucleo familiare: se si decide di avere un rapporto sessuale, meglio fare attenzione alla salute del partner, chiedendo preventivamente se ha o ha avuto sintomi negli ultimi 14 giorni.

I consigli degli esperti
Per vivere serenamente un rapporto sessuale e non correre il rischio di essere contagiati del nuovo coronavirus la Società Italiana di Contraccezione (Sic) ha diffuso alcuni consigli. Per prima cosa, ricorda la Sic, il partner più sicuro è quello con cui si vive o si è convissuto prima dell’isolamento. Il bacio può essere una via di trasmissione della Covid-19, così come un rapporto orale/genitale. Per le coppie a distanza, invece, si può provare con il sexting, ovvero lo scambio di messaggi con contenuti erotici. Bisogna, inoltre, prestare maggiore attenzione all’igiene intima, prima e dopo i rapporti sessuali, e ricordarsi che sebbene la pillola contraccettiva protegga da gravidanze indesiderate e il preservativo anche da malattie sessualmente trasmissibili, questi due presidi non difendono dal Covid. È bene evitare rapporti sessuali o contatti stretti se uno dei due partner è malato o se è risultato positivo al coronavirus (in questo caso seguire le norme generali di isolamento domiciliare).
Per qualsiasi dubbio, sottolinea la Sic, fare sempre riferimento al proprio medico o specialista.

HFTHQ 20-16