I dolori cronici compromettono anche la vita sessuale

Emicranie, mal di schiena, dolori muscolari e ossei. Sono tanti i modi in cui il dolore cronico, quello che torna sempre o non scompare mai del tutto, può entrare a far parte della nostra vita, invadendo un po' tutti gli aspetti della quotidianità. Non ultima, la sfera sessuale. Lo dimostra uno studio del Rambam Medical Center di Haifa, in Israele, realizzato su 709 pazienti colpiti da dolori cronici di natura diversa. Di questi, 404 – il 61 percento dei pazienti maschi e il 39 percento delle donne – hanno ammesso di avere problemi nella propria vita sessuale a causa dei dolori. Il problema sembra inoltre colpire persone perlopiù giovani: l'età media dei pazienti nello studio è risultata essere di 44 anni, un momento della vita in cui si è nel pieno della propria vita sessuale. Secondo gli autori della ricerca i disturbi sessuali legati al dolore sono un problema sotto diagnosticato: molto spesso chi ne soffre prova vergogna a rivelare il disturbo al proprio medico, e si limita così a trattare il dolore cronico, e non i fastidi che questo porta con sé in una sfera fondamentale per la qualità di vita, come quella sessuale.

HFTHQ17001b