Indice di massa corporea ed Iperplasia prostatica benigna (IPB): quale legame?
Iperplasia prostatica benigna

Indice di massa corporea ed Iperplasia prostatica benigna (IPB): quale legame?

L’indice di massa corporea (BMI, dall’inglese Body Mass Index) è un indicatore che, a partire da peso e altezza, permette di valutare quanto si è più o meno vicini al proprio peso forma. Com’è noto, il BMI è correlato a diversi parametri biometrici, nonché allo stile di vita, e può essere la spia che segnala la presenza di diversi disturbi. I legami tra BMI e stato di salute sono da lungo tempo oggetto di ricerca     da parte della comunità scientifica: tra tante correlazioni emerse dai vari studi condotti sul tema, una delle più interessanti è quella che riguarda la prostata. Diversi lavori hanno, infatti, suggerito l’esistenza di un legame tra indice di massa corporea e volume della prostata: una meta-analisi del 2011, per esempio, pubblicata sulla rivista Prostate Cancer and Prostatic Diseases, aveva preso in considerazione 19 studi condotti sul tema, evidenziando che effettivamente un alto BMI fosse associato a un rischio maggiore di insorgenza di IPB. Più recentemente, una ricerca pubblicata nel 2019 sulla rivista American Journal of Men's Health, constatava “una significativa associazione lineare tra BMI e il rischio di maggior volume della prostata nei pazienti con IPB.

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista BMJ Urology a firma di un’équipe di ricercatori della University of Arizona torna a corroborare l’ipotesi dell’esistenza di questa correlazione, aggiungendo anche un altro tassello legato alla genetica. Gli autori del lavoro affermano, infatti, di aver osservato “una correlazione positiva tra BMI e volume della prostata, e che a tale fenomeno è anche legata l’espressione di due particolari geni probabilmente coinvolti nell’obesità, l’alfa2-macroglobulina (A2M) e il fattore di crescita trasformante beta-3 (TGFB3). Considerato nel suo complesso, questo corpus di studi suggerisce quindi che maggiore è il grado di sovrappeso, più alto è il rischio di andare incontro all’ingrossamento della prostata.

“Le nostre scoperte”, racconta Joel T. Funk, uno degli autori dello studio, “rappresentano spunto interessante per comprendere meglio le cause e le componenti genetiche alla base dell’insorgenza dell’IPB”. Per scoprire la correlazione, i ricercatori hanno analizzato 278 pazienti che erano stati sottoposti a intervento chirurgico per trattare un’ostruzione benigna della prostata dovuta ad IPB, tra l’ottobre del 2012 e il giugno del 2018. Al momento, dicono gli autori del lavoro, le linee guida per IPB raccomandano di trattare i pazienti con terapia medica e di passare alla chirurgia soltanto nei casi di progressione della malattia. Tutttavia, non è ancora chiaro quali siano i pazienti che progrediscono e perché. I risultati di questo lavoro, dunque, potranno aiutare a capire in che misura l’indice di massa corporea e un’eventuale predisposizione genetica all’obesità espongono al rischio di sviluppare IPB ed ad identificare meglio, di conseguenza, quali pazienti potrebbero trarre maggiore vantaggio dalla terapia medica e quali dal trattamento chirurgico.

In attesa che ulteriori ricerche facciano maggiore chiarezza sulla questione, resta fondamentale ricordare che uno stile di vita scorretto può influire sia sull’aumento del BMI, sia sull’insorgenza dell’IPB. Per questa ragione è particolarmente importante fare attenzione alle proprie abitudini, in particolare praticando attività fisica regolare, evitando il consumo di tabacco e alcool e seguendo un’alimentazione corretta e bilanciata. In merito a quest’ultimo punto, è importante non apportare cambiamenti drastici alla propria alimentazione, ma consultarsi sempre con il proprio medico o con un nutrizionista che, nel caso, suggeriranno una dieta appropriata.

HFTHQ 21-22
Referenze bibliografiche

Investigators identify positive correlation between BMI and prostate volume. Available online

Li BH, Deng T, Huang Q, et al. Body Mass Index and Risk of Prostate Volume, International Prostate Symptom Score, Maximum Urinary Flow Rate, and Post-Void Residual in Benign Prostatic Hyperplasia Patients. Am J Mens Health. 2019;13(4)

Batai K, Phung M, Bell R, et al. Correlation between body mass index and prostate volume in benign prostatic hyperplasia patients undergoing holmium enucleation of the prostate surgery. BMC Urol. 2021;21(1):88

Wang S, Mao Q, Lin Y, et al. Body mass index and risk of BPH: a meta-analysis. Prostate Cancer Prostatic Dis. 2012;15(3):265-72

Potrebbero interessarti anche