COVID-19 e disfunzione erettile: cosa c'è da sapere e come agire
Disfunzione erettile

COVID-19 e disfunzione erettile: cosa c'è da sapere e come agire

Nell'ultimo anno e mezzo, il COVID-19 ha dominato la scena globale. La pandemia ha gravato enormemente sul sistema sanitario, sull'economia e soprattutto sulla salute individuale; i numerosi lockdown e il costante senso di incertezza hanno generato stress e impattato la salute fisica. Questo ha avuto ripercussioni anche sulle relazioni interpersonali.

Non sorprende quindi che, direttamente o indirettamente, la pandemia abbia provocato un forte incremento della disfunzione erettile, definita come "l'incapacità di raggiungere o mantenere un'erezione del pene idonea a consentire un'attività sessuale soddisfacente". Uno studio pubblicato recentemente su Nature, condotto su uomini turchi, ha rilevato che i loro punteggi IIEF (una misura del funzionamento erettile e della soddisfazione sessuale) erano molto più bassi in pandemia rispetto al periodo pre-pandemico.1

Lo stesso studio ha analizzato la frequenza dei loro rapporti sessuali, riscontrando un calo rispetto al periodo pre-pandemico. 

 

In che modo i cambiamenti sociali dovuti al COVID-19 possono influire sulla disfunzione erettile?

Le cause sono indubbiamente multifattoriali. Come sappiamo, l'erezione dipende da fattori sia fisici che psicologici. Sul piano fisico, è emerso che nel corso del periodo pandemico è diminuita l'attività fisica.3 Questa ha un forte legame con la salute cardiovascolare, correlata a sua volta con il processo erettile. 4 Alla luce di ciò, non sorprende che gli uomini stiano riscontrando sempre più difficoltà nel raggiungere un'erezione soddisfacente. Nel corso della pandemia è aumentato anche il consumo di alcol, che è noto per aver effetti negativi sulla prestazione sessuale. 5

 

La pandemia può influire sul desiderio sessuale?

L'erezione dipende anche dallo stato psicologico del soggetto. L'isolamento pandemico e la pressione di un futuro incerto hanno provocato un aumento del tasso di ansia e depressione, che possono portare a un calo del desiderio sessuale ed impattare le relazioni interpersonali con il proprio partner e altri cari.2 Il distanziamento sociale e i periodi di lockdown hanno reso difficoltosi gli incontri per le coppie non-conviventi, per via del timore di diffondere il contagio.              

 

Come si possono superare questi ostacoli nel periodo di pandemia?

Se sei preoccupato per la tua salute sessuale, è importante parlarne apertamente e onestamente con il tuo medico. Indubbiamente, un medico rimarcherà l'importanza dell'esercizio fisico quotidiano, che influisce positivamente non solo sulla salute fisica, ma anche sul benessere mentale. Secondo gli esperti, 40 minuti di attività fisica aerobica di moderata intensità, ripetuti 4 volte alla settimana per 6 mesi, possono essere d'aiuto per soggetti fisicamente poco attivi che soffrono di disfunzione erettile o a cui sono state diagnosticate malattie cardiache, pressione alta, o obesità.6 In più, un consulto medico può essere utile per escludere cause più gravi di disfunzione erettile.

Visto il ruolo fondamentale, del benessere psicologico per la salute sessuale, se in questo periodo senti di star accusando stati di ansia, stress o depressione, è importante chiedere aiuto e rivolgersi agli appositi servizi capaci di fornire supporto in questo momento difficile.

 

Rachel Wong, MD e Premal Patel, MD del FRCSC
Sezione di Urologia, Università di Manitoba, Manitoba, Canada

HFTHQ 21-17
ESSM
Content written by ESSM View all ESSM contents
Referenze bibliografiche

1. Karagöz, M.A., Gül, A., Borg, C. et al. Influence of COVID-19 pandemic on sexuality: a cross-sectional study among couples in Turkey. Int J Impot Res 2020

2. Li G, Tang D., Song B., Wang C, et al. Impact of the COVID-19 Pandemic on Partner Relationships and Sexual and Reproductive Health: Cross-Sectional, Online Survey Study. J Med Internet Res 2020;22(8):e20961

3. Stockwell, S., Trott, M., Tully, M., et al. Changes in physical activity and sedentary behaviours from before to during the COVID-19 Pandemic lockdown: a systematic review. BMJ Open SEM. 7.1 (2021): e000960.

4. Mostafaei, H., Mori, K., Hajebrahimi, S. et al. Association of erectile dysfunction and cardiovascular disease: an umbrella review of systematic reviews and meta-analyses. BJU Int. 2021 Jul ;128(1) :3-11

5. Li, S., Song, JM., Zhang, K., et al. A Meta-Analysis of Erectile Dysfunction and Alcohol Consumption. Urol. Int. 2021;105:969-985

6. Gerbild, H., Larsen, CM., Graugaard, C. et al. Physical Activity to Improve Erectile Function: A Systematic Review of Intervention Studies. Sex Med 2018 Jun;6(2):75-89.

Potrebbero interessarti anche

Eiaculazione precoce e vita di coppia: i punti di vista di uomini e donne
News
Eiaculazione precoce

Eiaculazione precoce e vita di coppia: i punti di vista di uomini e donne

L'eiaculazione precoce (EP) è una condizione angosciante, in cui un uomo eiacula rapidamente, prima di quanto lui (o la partner) desideri. L'EP può avere diversi impatti psicologici sia sugli uomini che sulle loro partner. Molti uomini con EP possono provare ansia, imbarazzo, depressione, rabbia e senso di colpa, mentre le loro partner possono essere frustrate a causa della delusione e dell'insoddisfazione nella loro relazione sessuale. Pertanto, la PE ha significative ripercussioni negative sulle relazioni di coppia.  

Iperplasia prostatica benigna (IPB): quali alimenti preferire e quali evitare?
News
Iperplasia prostatica benigna

Iperplasia prostatica benigna (IPB): quali alimenti preferire e quali evitare?

L'IPB è il tumore più comune negli uomini. Come dice il nome, è una neoplasia benigna della ghiandola sessuale maschile, la prostata. Questa è strategicamente localizzata attorno all’uretra, nel punto in cui si unisce alla vescica; pertanto, ingrandendosi può alterare la regolarità delle abitudini urinarie e causare ulteriori complicazioni alla vescica e ai reni.