Il segreto di una vita sessuale felice? Sentirsi giovani a ogni età

Non c’è un’età giusta per far bene l’amore. L’importante è piuttosto, cavalcando un vecchio luogo comune, sentirsi giovani dentro. È quanto da poco svelato da un’équipe di ricercatori della School of Public Health and Health Systems alla University of Waterloo, che, in uno studio pubblicato sul Journal of Sex Research, ha indagato, per l’appunto, gli effetti di età anagrafica ed età percepita sulla soddisfazione sessuale. Gli scienziati, in particolare, hanno attinto al database dello studio Midus (MIDlife In United States), da cui hanno estratto informazioni cliniche relative a 1170 adulti con età media pari a 53 anni. Che periodicamente, nell’arco di un decennio, hanno risposto a questionari relativi a frequenza, qualità e interesse per l’attività sessuale. Esaminando le risposte, gli autori dello studio hanno notato che i partecipanti che più tendevano a sentirsi “vecchi” e che avevano una visione particolarmente negativa dell’invecchiamento tendevano a valutare la propria attività sessuale come poco soddisfacente e si dicevano meno interessati al sesso. Al contrario, i soggetti che dichiaravano di vivere con serenità l’invecchiamento e che si sentivano più giovani della propria età anagrafica si sono detti più interessati al sesso e più soddisfatti della propria vita sessuale. La frequenza dei rapporti è risultata essere, invece, l’unico parametro non correlato dalla percezione dell’invecchiamento.

HFTHQ17001q